I Quaderni della Ricerca #66

Giocare a scuola

È uscito il Quaderno della Ricerca #66, «Giocare a scuola. Qualche riflessione e un’esperienza», di Luca Mari, Maria Rita Manzoni, Andrea Maiello

Questo libro si rivolge a persone – docenti di scuola ma non solo – interessate a comprendere se e come a scuola il gioco possa essere un contesto e uno strumento a supporto dell’apprendimento. Nasce non da un’analisi teorica, ma da un’esperienza concreta di progettazione e realizzazione di un serious game sui temi della cittadinanza digitale.
L’esperienza ha indotto gli autori a domandarsi con quali finalità e a quali condizioni il gioco possa essere inserito in una progettazione didattica che faciliti gli apprendimenti. Non è la stessa cosa, infatti, scegliere di far giocare per generare interesse e motivazione, per attivare dinamiche interpersonali come la collaborazione, l’emulazione, la competizione, per mettere alla prova e valutare la qualità di un apprendimento acquisito altrimenti, o per contribuire direttamente all’apprendimento stesso. A queste considerazioni si aggiunge il fatto che il gioco ha poi una dimensione inerentemente soggettiva, e se lo si impone non è più gioco. Per far sì che nella scuola si possa davvero far giocare, occorre in qualche modo riuscire a sospendere, almeno temporaneamente, la dimensione dell’obbligo scolastico: i docenti lo propongono, ma sono gli studenti a sceglierlo, e quindi, appunto, a mettersi in gioco. La riflessione su questi aspetti costituisce la prima parte – “Il gioco a scuola” – del presente volume.
Nella seconda parte – “Un gioco a scuola” – si racconta e analizza l’esperienza del serious game Digitalscape, anche dando la parola ad alcuni docenti che hanno scelto di proporlo a una loro classe. Il gioco online, realizzato non da game designer professionisti ma da docenti e specialisti della formazione, nelle diverse e successive edizioni ha coinvolto varie migliaia di studenti di scuola secondaria su tutto il territorio nazionale.

Luca Mari è professore ordinario presso la Scuola di Ingegneria Industriale dell’Università Cattaneo – LIUC, dove è docente titolare dei corsi di Analisi dei Dati Sperimentali e Statistica, Teoria dei Sistemi / Systems Theory, e Digital Thinking. Svolge attività di ricerca sulla scienza della misurazione e le sue relazioni con le scienze e le tecnologie dell’informazione, e al proposito è anche attivo nel contesto della normazione tecnica. Si interessa di apprendimento e formazione, ed è in particolare direttore culturale di idea.lab, un Laboratorio Territoriale per l’Occupabilità attivato da una rete di scuole della provincia di Varese.

Rita Manzoni è docente di scuola media superiore e componente dell’Equipe Territoriale Formativa del Ministero dell’Istruzione per la promozione e diffusione della didattica digitale, e formatrice in corsi sulle metodologie didattiche innovative si interessa in modo particolare di game-based learning, di digital storytelling, di realtà virtuale e aumentata e di montaggio video. Dopo la laurea in Lettere Moderne con specializzazione in Comunicazioni Sociali presso l’Università Cattolica di Milano, ha conseguito un master in didattica digitale presso l’Università di Genova. È autrice di libri di testo e manuali di storia antica per la scuola media superiore.

Andrea Maiello insegna nella scuola secondaria di primo grado e tiene corsi di formazione e laboratori sulla costruzione di ambienti di apprendimento on line, sulla flipped classroom, sul game-based learning e, in generale, sulla didattica assistita dalle tecnologie. Dopo la laurea in Lettere, ha conseguito il dottorato di ricerca in italianistica presso l’Università di Bologna e un Master in Management dell’Innovazione Digitale delle Istituzioni Scolastiche presso il Politecnico di Milano. Ha acquisito la certificazione di Google Trainer e collabora alla redazione di libri di testo e manuali scolastici

Il libro è in vendita negli store online (Ibs, Feltrinelli, Amazon) e ordinabile in tutte le librerie.
Il pdf completo è in vendita su mylim.

Condividi:

Contatti

Loescher Editore
Via Vittorio Amedeo II, 18 – 10121 Torino

laricerca@loescher.it
info.laricerca@loescher.it