I Quaderni della Ricerca #62

Manuale di InformEtica

È uscito il Quaderno della Ricerca #62: “Manuale di InformEtica”, a cura di Giulia Balbo e Pietro Jarre

Il Manuale di InformEtica – con gli interventi predisposti per l’edizione 2020 del Digital Ethics Forum promosso dalla Associazione Sloweb – si apre con due letture di riferimento importanti per il contesto occidentale e quello globale, e riporta poi 28 interventi utili per un’informazione di base sui temi dell’etica del digitale. Gli interventi prendono le mosse dalle analisi generali sui temi della democrazia e del digitale – la trasparenza degli algoritmi, il ruolo dell’intelligenza artificiale e le nuove questioni etiche che emergono, le opportunità e i rischi di big data e open data; riferendosi a esempi concreti – lo stato delle infrastrutture digitali, l’avvento del 5G, l’opportunità e difficoltà di digitalizzazione delle aziende.

Il Manuale spiega come le grandi domande trovino nelle diverse dimensioni sociali delle soluzioni a volte soddisfacenti. Illustra quindi come di fronte alle scelte che il digitale offre si debba operare con criteri chiari ed espliciti, perché sono sempre possibili strade alternative; così anche nella ricerca, nello studio e nella didattica.

Il Manuale si chiude con una sezione dedicata al “che fare” a scuola, con due interventi dedicati agli aspetti psicologici connessi all’uso/abuso del web, e al “che fare” nella società ai tempi della pandemia e nel dopo, e nelle aziende, con tre interventi specifici sull’emergere di politiche di responsabilità digitale aziendale.

La pandemia ha reso ancora più acuta la necessità di difendere i diritti, siano essi consolidati o appena emergenti sul piano del digitale. La diffusione di questo Manuale in aziende, uffici, scuole, organizzazioni di categoria e sindacati vuole sensibilizzare e fornire linee guida per un digitale etico, proprio dove vengono formati, educati, gestiti studenti, lavoratori, aziende e comunità.

La preparazione del Manuale di InformEtica è stata conseguita con l’aiuto sostanziale di molti soci e amici di Sloweb. Qui ricordiamo e ringraziamo per il lavoro svolto Andrea Calderini, Lucia Confalonieri, Mizzi Filippi, Gianni Garbarini, Patrizia Guerra, Franco Marra.
I proventi del libro vanno all’Associazione, cui ci si può iscrivere direttamente sul sito di Sloweb.


Pietro Jarre è ingegnere e imprenditore. Ha fondato l’associazione Sloweb e le piattaforme eMemory, eLegacy e MailRake per la protezione del diritto al possesso dei dati personali e la promozione di comportamenti e iniziative etiche per un uso più responsabile di prodotti e strumenti digitali in azienda, comunità e famiglia. Con Federico Bottino ha curato il libro Sloweb – Piccola guida all’uso consapevole del web, Golem Edizioni, Torino 2018.

Giulia Balbo è consulente di comunicazione digitale. Durante gli studi in media e comunicazione ha sviluppato un interesse per la comprensione delle dinamiche e dei meccanismi che governano il digitale. Questo indirizzo si è approfondito man mano con l’attività lavorativa, trovando sbocco in particolare nella collaborazione con l’associazione Sloweb.

Sfoglia il pdf qui.

Il Quaderno è acquistabile in tutte le librerie e presso le principali piattaforme online di e-commerce. Gli insegnanti possono richiedere una copia agli agenti Loescher di zona.

Condividi:

Contatti

Loescher Editore
Via Vittorio Amedeo II, 18 – 10121 Torino

laricerca@loescher.it
info.laricerca@loescher.it